Aforismi: Osho Rajneesh Citazioni Famose

Citazioni Famose "Osho Rajneesh" - Aforismi

Accetta ciò che sei, amalo, celebralo, e proprio in quella celebrazione inizierai a vedere l’unicità degli altri, l’incomparabile bellezza di ogni essere umano.

Amare significa lasciare all’altro la libertà di essere se stesso in ogni istante del proprio cammino insieme, ed esserne capaci implica aver raggiunto una maturità interiore tale da non temere neanche il venir meno dell’affetto o dell’interesse da parte dell’amato.
Amare vuol dire desiderare la gioia del proprio amato senza porre alcuna condizione e senza aspettarsi nulla in cambio.
L’amore è una qualità del proprio essere, se la si possiede, ne beneficia indistintamente chiunque ne venga a contatto, un amante, un amico, un figlio, uno sconosciuto.
Si dovrebbe stare insieme soltanto perché si sta bene "con", e invece molto spesso si sta insieme perché si sta male "senza".
Solo se hai sconfitto la paura della solitudine sarai capace di amare.
Solo se ami la solitudine ogni momento vissuto con l’altro diventa una scelta d’amore.

Amando, non restare in disparte; ama e spostati nell'eternità.
Quando ami qualcuno, sei forse lì in quanto amante?
Se tu ci sei, sei nel tempo e l'amore è falso, solamente una finzione.
Se ci sei ancora e riesci a dire: "Io sono", puoi essere fisicamente vicino, ma spiritualmente sei all'estremo opposto.
Quando sei innamorato, il tu non ci deve essere; solo l'amore, l'amare.
Diventa l'amare. Mentre accarezzi la persona amata diventa la carezza.

Ascoltare significa che il tuo corpo e la tua anima funzionano insieme in una profonda armonia.

A volte, lungo il tuo cammino, sentirai di essere scivolato all'indietro, è naturale, non preoccupartene, non sentirti colpevole se accade, non preoccuparti delle notti buie.
Ci saranno, quelle notti, talvolta molto lunghe, ma tu pensa a quei momenti come a tunnel di oscurità.
A un estremo c'è la luce, all'altro estremo c'è la luce, in mezzo c'è il tunnel di oscurità.
E anche quello è un bene, perché prepara i tuoi occhi a vedere la luce con maggiore chiarezza.
Preserva la consapevolezza che quest'oscurità non è che un passaggio da un giorno all'altro, da una luce all'altra, da un momento d'amore a un altro.

C'è stato un grosso fraintendimento tra la vita e il tempo.
Si è detto che il tempo consiste di tre stati: il passato, il presente e il futuro.
È sbagliato.
Il tempo è formato solo dal passato e dal futuro.
È la vita che è fatta di presente. Quindi, chi vuol vivere non ha altra alternativa che vivere questo momento.
Solo il presente è esistenziale.

Ci si distrae per motivi innaturali.
I soldi, il potere, la politica.
Ascoltare il canto di un uccello non dà soldi né potere né gloria.
Guardare una farfalla non aiuterà economicamente, politicamente, socialmente.
Queste cose non pagano, ma rendono felici.
Una persona autentica ha il coraggio di seguire ciò che lo rende felice.

Ci hai mai fatto caso che quando arriva un ospite ti senti bene e quando se ne va ti senti ancora meglio?
Ti lascia da solo e ritrovi il tuo spazio.

Chiamatemi peccatore, chiamatemi santo - è solo un vostro atteggiamento - ma io sono soltanto me stesso.
Ed io non mi do alcuna definizione, perché per me la realtà non è definibile ed io sono parte della realtà, così come lo siete voi.

Dimentica la relazione e impara a relazionarti con un altro essere.
Quando entri in una relazione, cominci a darla per scontata, sia tu che il tuo partner vi date per acquisiti: questo distrugge tutti gli amori.
La donna pensa di conoscere l'uomo e l'uomo pensa di conoscere la donna: in realtà nessuno dei due conosce l'altro. E' impossibile, l'altro rimane un mistero. E dare per scontato l'altro significa insultarlo, mancargli di rispetto.
Coloro che si amano sono soli e chi ti ama veramente non distruggerà mai la tua solitudine, ma la rispetterà completamente perché è sacra, non intrferirà con essa, non devasterà quello spazio.

Dimentica per un momento la felicità, non è possibile conquistarla in modo diretto.
Pensa piuttosto a cosa ti piace, a che cosa ti diverte di più quando la fai: falla e lasciati assorbire; allora la felicità sorgerà in te spontaneamente.
Se ti piace nuotare, nuota e gioisci; se ti piace spaccare la legna, spaccala e gioisci.
Fà qualsiasi cosa ti piace fare e lasciati assorbire.
Mentre sarai assorto in quel fare, improvvisamente sentirai accadere in te quell'atmosfera, la calda e soleggiata atmosfera della felicità.
D'un tratto ti sentirai avvolgere dalla felicità.

Diventa parte della danza della vita e fidati della tua natura.
Se ti affidi a lei, a poco a poco ti avvicinerai alla natura cosmica.
È l'unico modo: tu fai parte del cosmo e nel fidarti di te stesso ti affidi al cosmico dentro di te.
La via passa da lì: grazie a quel filo sottile, raggiungerai la meta.
Nel fidarti di te stesso, ti sarai fidato della vita stessa.
Se non ti fidi di te stesso, neghi la fiducia all'esistenza che ti ha portato fino a qui.

Dovunque tu sia, devi solo comprendere la possessività e lasciarla andare.
Non c'è nulla di sbagliato nella moglie, solo non dire 'mia moglie'.
Lascia cadere il 'mio'. Non c'è nulla di sbagliato nei bambini - sono bellissimi, figli del divino.
Ti è stata data l'opportunità di servirli e di amarli: usala, ma senza dire “miei.”
Sono arrivati attraverso di te ma non appartengono a te.
Appartengono al futuro, appartengono al tutto.
Tu sei stato un passaggio, un veicolo, ma non sei il proprietario.

E cos’è la beatitudine?
È fluire col fiume, in maniera tale che la distinzione fra te e il fiume è semplicemente persa.
Tu sei il fiume.
Come può essere difficile?
Per fluire con il fiume non c’è bisogno di nuotare; basta galleggiare con il fiume e il fiume stesso ti porta all’oceano.
Sta già andando verso l’oceano.
La vita è un fiume.
Non spingerlo e non sarai infelice.

E se non sei chiaro rispetto ad una cosa così ovvia ed evidente.
Provaci! Ogni istante te ne offre l'opportunità.
Vedrai che il tuo criterio è sempre utile, libero da qualsiasi dittatura dei morti: è semplicemente la tua comprensione, che muta continuamente.
Non ascoltare altri che la tua consapevolezza.

Esiste una fragranza del tuo essere interiore, che è migliore del profumo di sandalo o del gelsomino.
La sua bellezza è la sua assoluta libertà; può opporsi al vento.
L'uomo davvero virtuoso vive in libertà; non segue né comandamenti né scritture, non segue altro che la sua luce interiore.
Egli vive secondo il suo cuore: è un ribelle.
Io sono qui per renderti consapevole della tua libertà.

È bello essere curiosi perché è così che si inizia il viaggio alla scoperta dell´esistenza; ma se si rimane solo curiosi, allora mancherà l´intensità.
Si può passare da una curiosità all´altra - diventi un ramoscello portato dalla corrente, che va da un'onda all'altra, senza mai trovare dove fermarsi.
La curiosità va bene all'inizio, ma poi bisogna diventare più appassionati.
Bisogna fare della propria vita una ricerca, non fermarsi alla curiosità.
L'uomo è parte dell'esistenza, del divino, vibra all'interno del tutto.
Pertanto non si deve realizzare alcun Dio, già lo si è: occorre solo ricordarlo!
Forse sei solo un raggio di luce, ma quel raggio contiene tutti i soli che possono esistere.
Se riesci a comprendere un singolo raggio di luce, avrai compreso l'intero fenomeno della luce.
Se riesci a conoscere una singola goccia d'acqua, avrai compreso tutti gli oceani: passati, presenti, futuri, di questa terra, di tutti gli altri pianeti.
Certo, l'uomo è un cosmo in miniatura, un mondo piccolissimo, ma che contiene ogni cosa.
La scoperta di sé è una grande avventura: immergersi in se stessi vuol dire scendere nell'essenza più intima del reale, nel cuore stesso della realtà.

È la luce della consapevolezza che rende le cose preziose e straordinarie.
E allora le piccole cose non sono più piccole.
Quando un uomo, con attenzione, sensibilità e amore tocca un comune sassolino sulla spiaggia, quel sasso diventa un diamante.
E se tu tocchi un diamante in stato di inconsapevolezza, diventerà una comune pietra o nemmeno quella.
La tua vita avrà tanta profondità e significato quanta sarà la tua consapevolezza.
La gente si chiede, in tutto il mondo: "Qual è il significato della vita?".
Per forza il significato si è perso, perché avete smarrito lo strumento per trovare il significato; e lo strumento è la consapevolezza.

È tempo che tu smetta di cercare fuori di te, tutto quello che a tuo avviso potrebbe renderti felice.

Guarda in te, torna a casa.

Fate attenzione a chi usa il 'darvi fiducia' in modo politico, per corrompervi.
Avere fiducia in qualcuno significa avere fiducia nella sua libertà, fiducia nella sua intelligenza, e nella sua capacità di amare.
Se lei si innamora di qualcun altro, ho fiducia anche in questo. Lei è intelligente, può scegliere.
Lei è libera, può amare, ho fiducia nella sua comprensione.
Se lei scopre che vorrebbe amare qualcun altro, benissimo.
E anche se tu senti dolore, questo è il tuo problema, non il suo: se tu senti dolore, non è per amore, è a causa della tua gelosia.
Che razza di fiducia è questa, che esiste solo se ti comporti come ti chiedono gli altri??
Per sua stessa natura, la fiducia non può essere tradita, e se può essere tradita, allora non è fiducia.

Fate un passo. E poi un altro: dovete sempre fare solo un passo.
Ma chiunque vada avanti facendo un passo alla volta percorre distanze infinite.
E chiunque non faccia un singolo passo, perché pensa che non possano accadere grandi cose facendo un passo alla volta, non arriverà mai da nessuna parte.
Pertanto, io vi invito a fare quel singolo passo.

Fluisci quanto più' ti e' possibile, in modo selvaggio. Non credere ai limiti, e non permettere a nessuno di confinarti, per nessun motivo. Non permettere mai a nulla di diventare una tua prigionia. Continua a fluire, a muoverti, a scorrere; piu' sei simile a un fiume, piu' ti avvicinerai all'oceano.

Fondamentalmente c'é un'unica paura: la paura di perdere se stessi.
Può essere paura della morte o paura dell'amore, ma è la stessa paura.
Hai paura di perdere te stesso.
E la cosa strana è che solo chi non ha se stesso ha paura di perdere se stesso.

Guarda certe persone: sono infelici perché hanno fatto compromessi su ogni punto,e non possono perdonarsi di aver fatto quei compromessi.
Sanno che avrebbero potuto osare di più, e invece hanno dimostrato di essere dei vigliacchi.
Hanno perso valore ai loro stessi occhi, hanno perso il rispetto di se stessi.
Ecco cosa fa il compromesso.

Il Buddha diceva e lo ripeté continuamente per quarant'anni, che si diventa qualsiasi cosa si pensa.
Il pensiero determina tutto ciò che sei. Se sei finito dipende dal tuo punto di vista: abbandona questa opinione e diventa infinito.

Il cuore dell’uomo è uno strumento musicale, contiene in sé una musica sublime.
È addormentato, ma è presente: aspetta solo il momento giusto per battere, per esprimersi, per suonare, per danzare.
Ed è attraverso l’amore che quel momento arriva.
Un uomo privo d’amore, non saprà mai quale musica ha portato nel cuore.
Solo attraverso l’amore quella musica inizia ad essere viva, si risveglia, si trasforma da potenzialità in realtà.

Il fiore di loto e' un simbolo profondo in Oriente, perche' l'Oriente afferma che dovresti vivere nel mondo, ma senza farti contaminare da esso... Esso cresce dal fango, nell'acqua, tuttavia resta incontaminato dall'acqua.
Ed e' simbolo di trasformazione: il fango si trasforma nel fiore piu' bello e fragrante che questo pianeta conosca.

Il punto è essere fedeli all'Amore.
Se vivi con una donna o con un uomo senza amarlo, vivi nel peccato.
Se sei sposato con una persona e non l'ami, ma continui a vivere con lei, a fare l'amore con lei, stai commettendo un peccato contro l'Amore.
Stai andando contro l'amore in ossequio alle formalità, alle comodità e alle convenienze sociali.
Ciò è tanto sbagliato quanto violentare una donna che non ami.

Il reale è sempre imprevedibile ed è sempre caotico.
Qualsiasi ordine è imposto con la forza.
Nel caos esiste un ordine spontaneo che ha una sua bellezza.
Ma, poichè è imprevedibile, non può essere controllato e l'ego ne resta spaventato.
L'ego vuole sempre controllare ogni cosa: ama l'ordine e ha paura del caos.
Il caos è la morte dell'ego, ma il divino è caos, ed è imprevedibile.
Sprigiona la tua realtà!

Il tuo occhio per il bello ti porta oltre le piacevoli frivolezze, verso la profondità.
L'amore per la bellezza è molto diverso dal gradire qualcosa di carino o attraente.
È la capacità di apprezzare la danza di luci e ombre in tutte le sue contrastanti sfaccettature.
Trova quella bellezza che è verità.

Il vero amore è trasformare l'isolamento in solitudine, aiutare l'altro, se lo ami, a essere solo.
Tu non ne sei il completamento; non cerchi, in un modo o nell'altro, di completare l'amato con la tua presenza.
Niente affatto: lo aiuti a essere solo, a essere così pieno del proprio essere da non trasformare te in un bisogno.

In amore non essere un mendicante, sii un imperatore.

In una società migliore, formata da persone più comprensive, nessuno vorrà cambiarti.
Tutti ti aiuteranno ad essere te stesso perché essere te stesso è la cosa più preziosa al mondo.

Inoltre, amore e libertà si accompagnano: non puoi scegliere l'uno e accantonare l'altra.
Un uomo che conosce la libertà è colmo d'amore, e un uomo che conosce l'amore è sempre disposto a dare libertà.
Se non sei in grado di dare libertà alla persona che ami, a chi mai potrai darla?
Dare libertà non è altro che avere fiducia.
La libertà è un'espressione dell'amore. Dunque, che siate o no sposati, ricordate: tutti i matrimoni sono falsi, semplici convenzioni sociali.
Il loro scopo non dovrebbe essere quello di imprigionarvi a vicenda, bensi quello di aiutarvi a crescere insieme.
Ma la crescita richiede libertà, e in passato tutte le culture hanno dimenticato che l'amore muore senza libertà.
Vedi un uccello sulle ali del vento che gioca con il sole, alto nel cielo, e ti sembra meraviglioso.
Attratto dalla sua bellezza, potresti catturarlo e metterlo in una gabbia dorata.
Pensi forse che sia lo stesso uccello che volava alto nel cielo?
Apparentemente lo è, ma in profondità non lo è più. Infatti, dove sono il cielo e la sua libertà?
Questa gabbia d'oro può essere un valore per te, per l'uccello non lo è affatto.
Per l'uccello essere libero di volare nel cielo sconfinato è l'unica cosa che abbia valore nella vita.
E la stessa cosa è vera per gli esseri umani.

Incontratevi come due individui liberi, incontratevi come due libertà. Quando il vostro incontro comincia a corrompere la libertà, è arrivato il momento di dirsi addio.
Sii tremendamente grato dei giorni che ti sono stati dati attraverso l'altro.
Ma cosa puoi farci?
Con le lacrime agli occhi, con gratitudine, con amore, con amicizia, con compassione... separatevi!
La brezza non soffia più da questa parte.
Sentitevi impotenti, ma separatevi.
Non aggrappetevi l'uno all'altra, altrimenti vi distruggerete a vicenda.
Se veramente ami l'altra persona, nel momento in cui l'amore è scomparso lo renderai libero: almeno questo vi dovete.

Io insegno l'amore per se stessi.
Ma ricorda, amore per se stessi non significa orgoglio egocentrico, niente affatto,
significa esattamente l'opposto.
La persona che ama se stessa scopre che in lei non esiste alcun sé.
L'amore dissolve sempre il sé: questo è uno dei segreti alchemici che dev'essere compreso, appreso, sperimentato.
L'amore dissolve sempre il sé.
Ogni volta che ami, il sé scompare.
Quando ami una donna, almeno nei pochi istanti in cui senti amore reale per lei, in te non esiste un sé, alcun ego.
E tu lo sai!
Quando due amanti sono seduti vicini, due nulla sono seduti vicini, due zero siedono vicini; e questa è la bellezza dell'amore: ti svuota totalmente del tuo sé.
Ricorda, dunque: l'orgoglio egocentrico non è mai amore per se stessi.
L'orgoglio egocentrico è esattamente l'opposto.
La persona che non è riuscita ad amare se stessa diventa egocentrica.

Io voglio che tu sia semplicemente te stesso, con una profonda autostima, con la dignità di sapere che l'esistenza aveva bisogno di te: e a quel punto, puoi comiciare a cercare te stesso.
Prima arriva al centro, poi comincia a cercare chi sei.
Conoscere il proprio volto originale è l'inizio di una vita d'amore e di celebrazione.
Allora sarai in grado di donare un'infinità di amore, perché non è qualcosa di esauribile, è incommensurabile, non lo si può esaurire in alcun modo.
E più lo doni, più diventi capace di donarlo.

Lascia perdere tutte le tue paure e ama di più, ama incondizionatamente.
Quando ami, non pensare che stai facendo qualcosa per l'altro, stai facendo qualcosa per te stesso!
Quando ami, sei tu a ricevere i benefici dell'amore.
E quando l'amore penetra nella profondità del tuo essere, scompare da te ogni paura.
L'amore è la luce, la paura è l'oscurità.
L'amore non è un rapporto, l'amore è uno stato dell'essere che non ha niente a che fare con chiunque altro.
Non si è innamorati - in amore - si è amore.
Naturalmente, quando sei amore, sei innamorato: essere innamorato è una conseguenza, è un sottoprodotto: non è la sorgente.
La sorgente del tuo innamoramento è che tu sei amore.
E il vero opposto dell'amore è la paura.
Quando ami ti espandi, ti apri, hai fiducia; quando hai paura ti rattrappisci, ti chiudi, ti assalgono i dubbi.
Amare la vita è la vera religione, non esiste una religione più elevata dell'amore.
Medita, danza, canta entra sempre più in profondità nella tua interiorità.
Ascolta con maggior attenzione il canto degli uccelli, guarda i fiori con stupore e meraviglia.
Non coltivare il sapere, non continuare ad etichettare qualsiasi cosa....
Incontra le persone; mischiati alle persone, coinvolgiti con il maggior numero possibile di persone, poichè ciascuna esprime una diversa sfaccettatura del divino, impara dalle persone. Non avere paura, l'esistenza non ti è nemica.
Abbi fiducia e comincerai a sentire in te una nuova sorgente di energia: quell'energia è l'amore.
Quell'energia vuole benedire l'intera esistenza, poichè in quell'energia ogni essere umano si sente benedetto.

La capacità di stare da soli è la capacità di amare. Può apparirti paradossale, ma non lo è.
È una verità esistenziale: solo le persone in grado di stare da sole sono capaci di amare, di condividere, di toccare il nucleo più intimo dell'altra persona, senza possederla, senza diventare dipendenti dall'altro, senza ridurla a un oggetto e senza diventarne assuefatti.
Le riconoscono libertà assoluta, perché sanno che se l'altro se ne va saranno felici come lo sono adesso: l'altro non può privarli della loro felicità, perché non è da lui che arriva.

La consapevolezza è la tua stessa natura: puoi dimenticarla, ma non puoi perderla. Non può essere rubata.
È il tuo stesso centro.
Se puoi dare la vita a un bambino, se puoi generare una nuova vita, puoi immaginare il tuo potenziale: puoi anche darti un'esistenza nuova.

La bellezza di affrontare la vita impreparati è straordinaria.
Allora la vita ha originalità: fluisce, giovane e fresca.
Allora la vita ti riserva molte sorprese.
E se la vita ti riserva tante sorprese, non conoscerai mai la noia.

La felicità non è un credo, è un assaggio. Quando hai visto quella luce, anche per un solo momento, non puoi più essere lo stesso uomo, mai più.
Puoi perderla ma ti perseguiterà. Puoi non essere in grado di conseguirla di nuovo, ma non potrai neppure dimenticarla, ci sarà sempre.
E ogni qualvolta avrai tempo ed energia, comincerà a bussare alla tua porta.

La meditazione è proprio l'arte della consapevolezza senza sforzo.
La capacità di rimanere calmi e distaccati qualunque cosa succeda intorno.

La mente è uno splendido meccanismo, usalo, ma non farti usare.
È al servizio dei sentimenti: se il pensiero serve i sentimenti, tutto è in equilibrio; nel tuo essere sorgono profonda quiete e gioia.

La gente si sente sola, ha bisogno di qualcuno che riempia la propria solitudine.
Questo è ciò che le persone chiamano "amore".
Desideri la compagnia della donna per colmare il tuo vuoto interiore; vuoi riempirlo con la sua presenza.
Lei desidera la stessa cosa: state cercando di usarvi a vicenda. Certo, l'amore autentico è possibile, ma solo quando non hai bisogno di nessuno: questo è il problema.
L'amore è possibile quando non hai bisogno di nessuno, sei autosufficiente e riesci a essere immensamente felice ed estatico da solo.
Quando sarai davvero estatico dentro di te, non vorrai usare nessuno, desidererai solo condividere.
Possiederai così tanto, ti sentirai così traboccante che cercherai qualcuno con cui condividere.
E proverai gratitudine perchè qualcuno è stato pronto a ricevere.

La gelosia non ha nulla a che fare con l'amore.
Infatti la gelosia non è mai presente là dove esiste amore la gelosia non è parte dell'amore è parte della possessività.
Ami un uomo, ami una donna, solo per paura vuoi possedere quella donna, quell'uomo.
Temi che forse un domani vada con qualcun altro.
La paura del domani distrugge il tuo oggi e si tratta di un circolo vizioso.
Se ami la gelosia non può esistere è qualcosa di assolutamente impossibile.
La gelosia rivela soltanto che l'amore non è ancora giunto.
Dimostra semplicemente l'assenza dell'amore.
Una volta che l'amore inizia a scorrere la gelosia la possessività diventano semplicemente inesistenti.
La gelosia è assenza di amore.
La gente crede di sapere che cosa sia l'amore: non lo sa!
E il loro malinteso rispetto l'amore crea gelosia.
Con amore la gente intende un certo tipo di monopolio una sorta di possessività, ma non comprende un semplice fatto della vita:
nel momento in cui possiedi qualcuno, un essere vivente, lo hai ucciso.
La vita non può essere posseduta, non la puoi trattenere in un pugno, se la vuoi avere devi tenere le mani aperte.

La prima cosa che si deve fare è ridere, perché la risata stabilirà l'atmosfera di tutta la giornata. Se ti svegli ridendo, presto sarai in grado di sentire quanto sia assurda la vita. Nulla è serio: puoi ridere anche delle tue delusioni, puoi ridere anche delle tue sofferenze, puoi ridere perfino di te stesso. (Osho - Il libro arancione)

La vina della vita non è altro che il corpo umano, e nel corpo umano esistono corde che non devono essere né troppo tese né troppo allentate.
Solo nell'equilibrio di queste corde l'uomo entra nella musica della Vita.
Conoscere questa musica significa conoscere l'Anima.   
Metti a repentaglio tutto ciò che hai.
Diventa un giocatore d´azzardo! Rischia tutto, perché il momento successivo non è mai certo, quindi perché preoccuparsi?
Perché angustiarsi?
Vivi pericolosamente, vivi gioiosamente.
Vivi senza paura, vivi privo di sensi di colpa.
Vivi senza temere l'inferno, e senza bramare il paradiso.
Vivi e basta.

La vita non e' un viaggio.
Non e' una meta.
È un processo.
Arrivate passo per passo.
E se ogni passo e' meraviglioso, se ogni passo e' magico, lo sarà anche in punto di morte
senza dover temere di non aver vissuto.Perchè non vi sarete mai lasciati sfuggire nulla.
Non guardare al di sopra delle spalle degli altri.
Guardateli negli occhi.
Non parlate ai vostri figli.
Prendete i loro visi tra le mani per parlare con loro.
Non fate l'amore con un corpo,fate l'amore con una persona. E fatelo ora.
Perchè questo momento non durerà in eterno.
Sparirà in fretta e non tornerà mai più.
Tanti di noi passano la vita a piangere sui momenti passati.
Troppo tardi! Ricordate: c'e' ancora un milione di momenti felici, che devono ancora arrivare.

La saggezza non ha nulla a che fare con la conoscenza, proprio per nulla; ha qualcosa a che fare con l'innocenza.
È necessaria una certa purezza del cuore, è necessario un certo spazio dell'essere perché la saggezza possa crescere.

LE TRE DIMENSIONI DELL'AMORE
La prima dimensione dell'amore usa l'altro come un mezzo; nella seconda, l'altro non è più uno strumento; nella terza, l'altro è completamente scomparso.
La prima crea schiavitù, la seconda dona libertà, la terza va al di là di entrambe: è la trascendenza di ogni dualità.
Questo è lo stato finale dell'amore.
La maggior parte delle persone resta confinata alla prima dimensione, pochissime accedono alla seconda, e ancor più raro il fenomeno che io definisco terza dimensione.
Soltanto un Buddha, un Gesù... ci sono pochissime persone che hanno conosciuto la terza dimensione dell'amore, è possibile contarle sulla dita delle mani... ma se tieni gli occhi fissi sulla stella più lontana, può succedere.
E quando succede, sei appagato. A quel punto nella tua vita non manca più nulla, e in quell'appagamento c'è una gioia eterna.
Nemmeno la morte può distruggerla.

Le persone originali danno sempre fastidio alla società. Non sono così facili da manipolare, rimangono se stesse.
Cercheranno di vivere la propria vita non secondo uno schema, ma secondo la loro visione.
Se una persona ama la musica resterà magari un mendicante, ma continuerà a vivere la sua vita da musicista.
Anche se gli fosse offerta la possibilità di diventare primo ministro, vivrà come un mendicante e insisterà a suonare la sua musica.
Quella è intelligenza, perché solo quando vivi la tua vita secondo la tua luce, secondo la tua visione, secondo la tua voce interiore otterrai la beatitudine, l'appagamento.

L'Amore sa dare libertà; solo l'amore sa dare totale libertà.
E se non la dà, è qualcos'altro, null'altro che un trip dell'ego.

L'amore è un terreno fertile. Se non semini semi di fiori meravigliosi, cresceranno le erbacce, è inevitabile che qualcosa cresca.
Quando l'amore si muove davvero a profondità maggiori, diventa preghiera. Allora tutta la sua qualità diventa non-sessuale.
Allora la sua qualità non è sensuale.
In questo caso provi una profonda sensazione di venerazione per l'altro - non è affatto desiderio sessuale, ma timore reverenziale.
Alla presenza dell'altro cominci a sentire qualcosa di divino, qualcosa di sacro.
L'amore diviene il tuo tempio, e il tuo amato il tuo dio o la tua dea.

L'amore è un'emanazione del tuo silenzio, della tua pace, del tuo benessere interiore, della tua beatitudine.
Sei talmente estatico che vuoi condividerlo: questa condivisione è amore.
L'amore non mendica, non chiede mai: "Dammi amore".
L'amore è sempre un imperatore, è solo capace di dare; non si aspetta né si immagina qualcosa in cambio, mai.

L'amore non è il tuo problema.
Il tuo problema è che non sei stato in grado di accettare te stesso, di stare in piedi, di rispettarti, di fare qualcosa in modo da sentirti che hai qualche valore.
Il tuo valore dovrebbe essere dentro di te, non elargito da qualcun altro.
Un valore preso in prestito è pericoloso, la persona può riprenderselo indietro,vero è che tante storie d'amore finiscono.

L´amore è un prodotto della libertà; è la gioia traboccante della libertà, è la fragranza della libertà. Prima deve esserci la libertà, e poi arriva l'amore.

L'amore è fine a se stesso, e nell'amore non c'è più ego.
Quando siete senza ego, c'è amore.
Allora potete dare senza chiedere in cambio niente.
Date perché dare è bellissimo, dividete perché dividere è stupendo.

L’amore non è un bisogno, ma un traboccare...
L’amore è un lusso. È abbondanza.
Significa possedere così tanta vita che non sai più cosa farne,
quindi la condividi.
Significa avere nel cuore infinite melodie da cantare; che qualcuno ascolti o no è irrilevante.
Anche se nessuno ascolta, devi comunque cantare, devi danzare la tua danza.

L'amore dovrebbe essere simile al respiro.
Dovrebbe semplicemente essere una qualità dentro di te: ovunque ti trovi, con chiunque tu sia, e anche se sei solo, l'amore continua a fluire dal tuo essere. 

L'amore non è un rapporto, l'amore è uno stato dell'essere che non ha nulla a che fare con chiunque altro.

L'Amore deve essere appreso è la più grande arte che esista: Amore è danzare con qualcun'altro.
E' necessario l'altro per conoscere cosa sia la danza.
Adattarsi a qualcuno è una grande arte; creare un'armonia tra due persone...
Due persone significano due mondi diversi.
Quando due mondi si avvicinano è naturale che si scontrano, è difficile creare armonia.
L'amore è armonia.
E la felicità, l'armonia e il benessere fioriscono solo dall'amore.
Imparate ad amare.
Non abbiate fretta per il matrimonio, imparate prima ad amare.

L'angoscia dell'uomo nasce dal fatto che vuole scegliere solo ciò che gli sembra bello e luminoso: vuole solo l'arcobaleno,non le nuvole nere cariche di pioggia; ma non sa che l'arcobaleno non potrebbe esistere senza quelle nuvole oscure, che sono lo sfondo indispensabile affinché l'arcobaleno compaia.

L'Oriente possiede un'infinita' di chiavi segrete, ma persino una sola e' sufficiente perche' quell'unica chiave può aprire migliaia e migliaia di porte.  

L'oscurità di milioni di persone può essere dissipata dalla fiamma interioriore di pochi.
Anche una piccola lampada fende una fitta oscurità. Con la presenza, in un paese, di una sola persona che abbia conosciuto l'immortalità dell'anima, tutta l'atmosfera, la vibrazione e la vita del paese cambierebbero.
Un unico fiore sboccia e la sua fragranza si diffonde nei luoghi più lontani.
La semplice presenza di una persona che abbia conosciuto l'immortalità dell'anima può dare origine alla purificazione spirituale di un intero paese.

L´infelicità nutre l'ego, ecco perché vedi così tante persone infelici al mondo. Il punto centrale, fondamentale, è l'ego.

L'interpretazione è l'ostacolo. Interpreta, e la realtà andrà perduta.
Osserva senza interpretare, e la realtà sarà lì, presente, dove è sempre stata.
La realtà esiste in ogni momento.
Siete voi che vivete nelle vostre interpretazioni e create un mondo privato: la realtà è comune, l'illusione è privata.

L'intero cosmo ruota intorno all'amore.
Anche i nemici si amano, altrimenti perché mai dovrebbero preoccuparsi a tal punto l'uno dell'altro?
Persino chi nega l'esistenza di Dio, lo ama.
Ne è affascinato, ossessionato, altrimenti perché mai dovrebbe accanirsi a negarlo?
E lo ama così profondamente, ha così paura di amarlo, che se fosse costretto a riconoscerne l'esistenza si verificherebbe in lui una trasformazione totale.

L’uomo finge continuamente di essere quello che non è; è un modo per nascondere se stesso.
Chi è brutto cerca di sembrare bello, chi è preda di angosce cerca di sembrare felice, chi non sa niente cerca di dimostrare di sapere tutto.
E le cose vanno avanti in questo modo. Se non diventi consapevole dei tre idioti che sono in te, non diventerai mai un saggio.
È superando i tre idioti che si diventa realmente saggi.

L'uomo libero è come una nuvola bianca.
Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa.
Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono.
Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.

Metti radici nella terra così potrai ergerti alto nel cielo; metti radici nel mondo visibile così da poter raggiungere l’invisibile.

Mettiti al servizio dell'amore autentico, cioè dell'amore al suo livello più puro, dona, condividi tutto ciò che hai e godi nel condividere.
Non farlo come un dovere, perché in tal caso la gioia sparirebbe, e non pensare che stai facendo un favore all'altro, non pensarlo mai, nemmeno per un momento.
L'amore non è mai un favore; al contrario, quando qualcuno riceve il tuo amore, TU hai la sensazione di ricevere un favore.
L'amore è grato di essere stato ricevuto.

Milioni di persone soffrono: vogliono essere amate ma non sanno come amare.
E l'amore non può esistere come monologo; è un dialogo, un dialogo pieno di armonia.

Molte volte dico: "Impara l'arte dell'amore", ma ciò che intendo davvero è "Impara l'arte di rimuovere tutto ciò che ostacola l'amore".
Si tratta di un processo negativo.
Assomiglia allo scavare in un pozzo: rimuovi molti strati di terra, di pietre, di rocce e all'improvviso affiora l'acqua.
È sempre stata lì, era una corrente sotterranea. Adesso che hai rimosso tutte le barriere, l'acqua è disponibile.
Altrettanto vale per l'amore: è la corrente sotterranea del tuo essere.
Sta già scorrendo, ma ci sono molti strati di terra da rimuovere.
Ecco cosa intendo quando dico. "Impara l'arte dell'amore".
In realtà, non si tratta di imparare l'amore, ma di disimparare le vie del non-amore.

Nella vita l'amore è il valore più elevato. Non dovrebbe essere ridotto a stupidi rituali.

Non hai bisogno di essere un santo per risvegliarti; il risveglio può arrivarti da qualsiasi angolo, da qualsiasi dimensione della vita.

Non essere possessivo, perché quando sei possessivo, stai solo mostrando di essere un mendicante.
Quando cerchi di possedere, mostri solo che non possiedi nulla; altrimenti non dovresti fare uno sforzo.
Se sei già il padrone, perché sforzarti?
Per esempio, se ami una persona e cerchi di possederla, non la ami.
Non sei neanche certo che la persona ami te.
Ecco perché crei tutte quelle misure di sicurezza, la circondi di trucchi e furbizie di ogni genere, proprio perché così non potrà lasciarti.
Ma così uccidi l'amore.
L'amore è libertà, l'amore dà libertà, l'amore vive nella libertà.
L'amore è, nel suo nucleo più essenziale, libertà.

Non fare mai nulla per il senso del dovere, di responsabilità o perchè qualcuno si aspetta che tu lo faccia.
Io insegno una sola responsabilità : quella verso se stessi.
Tutte le altre seguiranno da sole. senza che tu debba fare alcuno sforzo.
E quando le cose accadono senza sforzo, possiedono un'incredibile bellezza.

Non si sceglie di avere una persona accanto per peggiorare la propria vita, ma per migliorarla. E se l'amore non porta a questo o non è amore o è un amore "malato".

Non trattare le persone come mezzi, perchè esse sono fini a se stesse.
Relazionati a loro con amore e rispetto.
Non possederle mai e non esserne posseduto.
Non dipendere da loro e non creare persone dipendenti intorno a te.
Non creare dipendenza in alcun modo; resta indipendente e lascia che anche gli altri lo siano.

Non ho mai detto che l’amore viene distrutto dal matrimonio.
Come può il matrimonio distruggere l’amore?
Certo, è vero, viene distrutto nel matrimonio, ma è distrutto da voi, non dal matrimonio.
È distrutto dalla coppia. Come può il matrimonio distruggere l’amore?
Siete voi che lo distruggete, perché non sapete cos’è l’amore.
Credete solo di saperlo, sperate e sognate di saperlo, ma non lo sapete davvero.
L’amore deve essere appreso: è la più grande arte che esista.

Non ti chiedo di credere negli altri.
Quello è solo il risultato di una mancanza di fiducia in se stessi.

Ogni volta che ci attacchiamo a qualcuno o a qualcosa, in un modo o nell'altro evitiamo di guardare noi stessi.
Di fatto, il bisogno di attaccarsi a qualcuno o a qualcosa è un trucco per sfuggire a se stessi.
E più l'altro diventa importante per noi, più lo consideriamo il centro della nostra vita più noi ci emarginiamo alla periferia.
Per tutta la vita continuiamo a rimanere centrati sull'altro.
In questo modo il tuo Sè non diventerà mai il tuo centro.

Puoi amare solo quando sei felice dentro di te. L'amore non può venire aggiunto dall'esterno. Non è un indumento che puoi indossare.

Paura significa una cosa soltanto, abbandonare il conosciuto ed entrare nello sconosciuto.
Il Coraggio è l’esatto opposto della Paura.
Sii sempre pronto ad abbandonare il conosciuto, desideroso di abbandonarlo, senza neppure aspettare che sia giunto a maturazione.
Tuffati semplicemente in qualcosa di nuovo.
La sua stessa novità, la sua stessa freschezza è cosi attraente.
Allora c’è coraggio. Quello che conta è la tua scelta, la tua scelta di imparare, la tua scelta di provare un’esperienza, la tua scelta di entrare nell’oscurità.
Il coraggio ti verrà.
Non lasciarti mai sfuggire l’Ignoto. Sceglilo sempre e tuffatici a capofitto.
Anche se soffri, ne vale la pena, ripaga sempre.
Ne esci sempre più Adulto, più Maturo, più Intelligente.

Per conoscere l’amore una persona deve essere innamorata.
Questo è pericoloso perché non rimarrai lo stesso, l’esperienza ti cambierà.
Nel momento in cui entri nell’amore, entri in una persona diversa e, quando verrai fuori, non sarai più in grado di riconoscere il tuo vecchio volto: non ti apparterrà più, sarà accaduta una discontinuità.
Ora c’è una frattura: l’uomo vecchio è morto e l’uomo nuovo è arrivato.
Per rinascita s’intende questo: essere nati due volte.

Possiedi tante cose, ma non possiedi te stesso. Hai tutto ciò che ti può rendere felice ma non sei felice, perchè la felicità non potrà mai essere frutto dei possessi.
La felicità è un tuo affiorare interiore, è un risveglio delle tue energie, è un risveglio della tua anima.

Puoi fare un errore solo se hai un piano, a quel punto sai dove hai sbagliato.
Io non faccio piani, non faccio progetti.
Vado avanti a fare ciò che accade nel momento.
E ciò che accade va assolutamente bene, perché non c'è modo di giudicare, non c'è criterio, né pietra di paragone.
Questa è la sua bellezza. E questa è libertà.

Quando due persone mature sono in amore, accade uno dei più grandi paradossi della vita, uno dei fenomeni più belli: sono insieme e tuttavia sono tremendamente sole; sono insieme al punto da essere quansi una sola persona, eppure spesso non li sentirai parlare.
La loro unità non distrugge la loro individualità, anzi l'aumenta: diventano più individui. Due persone mature in amore, quindi senza politica, né diplomazia né tentativi di dominare, si aiutano a diventare più libere.

Quando è la mente a conoscere, lo chiamiamo sapere.
Quando è il cuore a conoscere, lo chiamiamo amore.
E quando è l'essere a conoscere, la chiamiamo meditazione.

Quando l'Amore fa sentire l'altro rispettato, non umiliato, non distrutto ma sostenuto... Quando l'Amore ci fa sentire nutriti, liberi, allora scende a profondità maggiori.

Quando diventi uno specchio senza pensieri, tutte le distinzioni scompaiono dal mondo.
Allora la rosa, l'uccello, la terra, il cielo, il mare, la sabbia e il sole sono tutti un'unica cosa, un'unica energia.

Quando ti incontri con un uomo o con una donna solo sessualmente, in realtà non vi incontrate affatto, ma cercate di evitare il contatto con l'anima dell'altro.
Ti limiti a usare il suo copro poi scappi, e l'altro usa il tuo corpo poi scappa.
Non entrate mai in intimità fino a rivelare all'altro il vostro volto originale.
Ecco perché tanta gente è interessata al sesso: perché il sesso è un fenomeno effimero che mette a nudo il tuo corpo ma non la tua anima.

Qualsiasi cosa ti colmi di entusiasmo e ti fa celebrare l'esistenza, è giusta. Qualsiasi cosa ti renda infelice, geloso, rabbioso, distruttivo, è sbagliata.
Perché non chiedere alla forza vivente in te?
Tu sei l'unico testo sacro che esista al mondo.

Quando vivi nell'infelicità, col tempo ti ci abitui.
E nessuno deve tollerare l'infelicità, neppure per un solo istante!
Forse in passato è stato bello vivere con un uomo, nella gioia, ma se questo non è più fonte di felicità, te ne devi liberare.
E non occorre andare in collera o diventare distruttivi, è inutile portare rancore perché in amore non ci si può fare nulla.
L'amore è simile a una brezza: arriva così, semplicemente, e semplicemente se ne va via.

Quando pensiamo che il piacere, il dolore, la felicità, la gioia che proviamo dipendono da qualcuno esterno a noi, siamo in errore.
All'esterno si trovano solo delle scuse.
È la stessa cosa che insegnano tutti i mistici dell'antichità: la beatitudine è dentro di te, il regno di Dio è dentro di te.

Quando ami, puoi essere arrabbiato.
Quando ami, te lo puoi permettere.
Se ami te stesso, se non vuoi lasciarti sfuggire la vita, non ti reprimerai mai, ma esprimerai tutto ciò che la vita ti darà.
Esprimerai la tua gioia e la tua tristezza, i tuoi alti e bassi, i tuoi giorni e le tue notti, e quando sarai pura espressione, l'Esistenza stessa danzerà con te.
Io non ho mai imparato nulla.
Continuo semplicemente a fare con naturalezza qualsiasi cosa mi sento di fare.
Qualsiasi cosa devo dire, la dico, perché non ho alcun obbligo verso nessuno, e non ho alcun impegno con nessuno.
Non appartengo ad alcun partito.
Sono assolutamente libero di essere divertente, scioccante.
Non mi preoccupo neppure di contraddirmi perché, a mio avviso, se un uomo resta coerente per tutta la sua vita, dev’essere un idiota.
Una persona che cresce, deve contraddirsi molte volte: chi può dire cosa porta il domani?
Il domani potrebbe annullare completamente l’oggi.
E io sono pronto ad accompagnarmi alla vita senza alcuna esitazione.

Resta dove sei, resta dove sei stato posto dall'esistenza e vivi in modo non possessivo, e di colpo inizierai a fiorire.
Le energie fluiranno, non sarai bloccato, diventerai un flusso.
E fluire è bellissimo; vivere bloccati e congelati vuol dire essere brutti e morti.

Ricorda vedi solo quello che vuoi vedere e senti solo quello che vuoi sentire!
Ricorda che devi saper donare senza chiedere niente in cambio.
Desiderare senza aver bisogno e’ attaccamento e mancanza e allora attrai solo mancanza.
Non esistono limiti alle capacità dell'uomo. I nostri limiti sono dati dalle nostre convinzioni; nella realtà non esistono limiti.
L'uomo è una goccia di rugiada, l'uomo contiene il tutto: non esistono limiti. Ma se tu credi ai limiti, allora esistono: la tua convinzione li crea.
Tu sei tanto vasto quanto credi di esserlo.
E se non credi in nulla, sei infinito, poiché nessun credo può essere infinito.
Ogni convinzione sarà necessariamente limitata. Ogni credo ha bisogno di una definizione, quindi sarà finito; per quanto sia grande,
sarà comunque finito.

Rispetta le tue aspirazioni più profonde.
Rispettare le tue aspirazioni più profonde, vuol dire rispettare la voce di Dio che è dentro di te.

Se ami saprai che tutto inizia e tutto finisce, che c'è un momento per l'inizio ed un momento per la fine e questo non crea una ferita.
Non rimani ferito, sai che quella stagione è finita.
Non ti disperi, riesci a comprendere e ringraziare l'altro: "Mi hai dato tanti bei doni, mi hai donato nuove visioni della vita, hai aperto finestre nuove che non avrei mai scoperto da solo.
Adesso è arrivato il momento di separarci, le nostre strade si dividono".
Non con rabbia, non con risentimento, senza lamentele e con infinita gratitudine, con grande amore, con il cuore colmo di riconoscenza.
Se sai come amare, saprai come separarti.

Sei diventato matto cercando di soddisfare le aspettative di tutti.
E non ci sei riuscito. Nessuno è contento. Sei perso, esaurito, e nessuno è contento.
La felicità è un’arte che va imparata. Non ha nulla a che vedere con ciò che fai o non fai.
Invece di cercare di soddisfare gli altri, impara l’arte della felicità.

Sentirsi isolati è frutto dell’assenza dell’altro. La solitudine è la presenza di se stessi: è un fenomeno estremamente positivo. È una presenza, una presenza che straripa. Sei così carico di presenza che puoi colmarne l’intero universo, e quindi non hai bisogno di nessuno.

Se abbracci qualcuno con calore, con amore, se non è soltanto un gesto formale, se è un gesto caldo, espressivo, vero, se il tuo cuore fluisce in quell’abbraccio, immediatamente entri in contatto con il bambino innocente dentro di te.
Questo bimbo innocente, affiorando anche per un solo momento, provoca un cambiamento profondo, perché l’innocenza del bambino è sempre sana e integra: è priva di qualsiasi corruzione. Hai raggiunto il punto più intimo dalla persona, là dove nessuna corruzione è mai entrata, hai raggiunto la terra vergine, ed è sufficiente tornare a far vibrare di vita questa terra vergine, per vivere una vita nuova, appagante e ricca.
E’ sufficiente un abbraccio per toccare la pienezza dell’essere.

Se sei infelice, vuol dire solo che hai imparato qualche trucco per essere infelice, nient’altro! L’infelicità dipende dalla struttura della tua mente.
Ci sono persone che sono infelici in qualunque situazione; hanno un certo programma nella mente che trasforma tutto in infelicità.
Se parli loro della bellezza della rosa, subito si mettono a contare le spine.
Se dici: “Che bella mattinata, che bel sole!”, diranno: “È solo un giorno, presto arriverà la notte, perché fare tanto chiasso?”.
La stessa cosa può essere vista da una prospettiva positiva; allora vedrai che la notte è circondata da due giorni.
Allora lo sbocciare di una rosa è un miracolo – un fiore così delicato appare tra le spine.
Tutto dipende da che struttura ti porti dietro nella testa.
Milioni di persone trasportano delle croci: naturalmente è un fardello; la loro vita è pesante.
Ma la loro struttura è tale che si focalizza subito sul negativo, ingrandendolo. È un approccio malato, patologico, alla vita.
Ma loro continuano a pensare: “Cosa possiamo farci noi?
Così è il mondo!”.
No, il mondo non è così! Il mondo è del tutto neutro: ha spine e ha rose, ha le notti e ha i giorni.
Il mondo è del tutto neutro, equilibrato: ha tutto.
Dipende da che cosa scegli tu.
È così che la gente crea l’inferno e il paradiso
sulla stessa terra.

Se l’esistenza è una sola, e se l’esistenza si prende cura degli alberi, degli animali, delle montagne, degli oceani; dal più minuscolo filo d’erba fino alla stella più grande e allora si prenderà cura anche di te.
Perché essere possessivi?
La possessività dimostra solo una cosa, che non ti fidi dell’esistenza.
Vuoi organizzare per te una forma distinta di sicurezza, di garanzia; non ti fidi dell’esistenza.
La non possessività è di base fiducia nell’esistenza.
Non c’è bisogno di possedere perché il tutto ti appartiene già.

Se pensi alla strada che devi percorrere ti trovi tremendamente a disagio e la vita diventa troppo complicata.
Se smetti di pensare e cominci invece a camminare, il tuo fardello si alleggerisce e inizi a intuire il tuo percorso, a scoprire una tua "visione".

Svegliati e vivi!
La vita fa male perché per vivere c'è bisogno di essere intelligenti, attenti.
Se vivi in maniera inconscia la vita è destinata a essere un'esperienza dolorosa, un'agonia.
La vita può essere anche estatica, ma solo se sei sveglio, consapevole.
La vita è un'opportunità, ma richiede moltissimo.
È una sfida, è un'avventura, un'avventura momento per momento in un territorio senza mappe.

Secondo alcune leggende, il mare è la dimora di tutto ciò che abbiamo perduto, di quello che non abbiamo avuto, dei desideri infranti, dei dolori, delle lacrime che abbiamo versato.

Sei stato un po' troppo serio di recente, seriamente... è tempo di lasciar perdere! Fatti una bella risata e metti da parte i tuoi bei piani.
Davvero non ne hai bisogno.
Ciò che dovrà accadere accadrà e tu hai una scelta: andarci insieme o andarci contro.

Se ami veramente, non occorre possedere; possiedi già con tanta profondità, a che servirebbe?
Non pretendi nulla, qualsiasi pretesa apparirebbe superficiale.
Quando possiedi veramente, diventi non possessivo.
Ma è qualcosa che devi imparare, tienilo presente.
Non cercare di possedere nulla.
Al massimo usa e sii grato che ti è stato permesso di usare, ma non possedere.

Smettila di sentirti in colpa! Sentirsi in colpa è come vivere all´inferno. Non sentirti colpevole, e avrai la freschezza delle gocce di rugiada al primo sole del mattino, avrai la bellezza dei petali del fiore di loto nel lago, avrai lo splendore delle stelle nella notte.
Quando il senso di colpa svanisce, avrai una vita completamente diversa, radiosa e colma di luce.
I piedi inizieranno a danzare e il cuore canterà mille canzoni.

Se devo scegliere fra le parole 'Amore' e 'Dio' sceglierò 'amore'.
Mi dimenticherò completamente di Dio, perché coloro che conoscono l'amore conosceranno inevitabilmente Dio.
Ma il contrario non è mai vero: coloro che pensano e filosofeggiano su Dio non conosceranno mai né l'amore né Dio.

Se dici no all'amore, sei meno di quel che eri prima; se dici no alla bellezza, sei meno di quel che eri prima; se continui a dire no a qualunque cosa, svanisci pezzo per pezzo.
Alla fine rimane una vita estremamene vuota, priva di significato, priva di gioia, priva di danza, senza alcuna celebrazione.
Rifiuta ciò che ti allontana da te e dalla tua gioia, ma sii sempre accogliente verso ciò che ti offre la vita.
Non guardare al di sopra delle spalle degli altri.
Guardateli negli occhi.
Non parlate ai vostri figli.
Prendete i loro visi tra le mani per parlare con loro.
Non fate l'amore con un corpo, fate l'amore con una persona.
E fatelo ora. Perché questo momento non durerà in eterno.
Sparirà in fretta e non tornerà mai più.
Tanti di noi passano la vita a piangere sui momenti passati.
Troppo tardi! Ricordate: ci sono ancora un milione di momenti felici che devono ancora arrivare.

Se Guardi una persona negli occhi, entri in lei.

Smettila di sentirti in colpa!
Sentirsi in colpa è come vivere all´inferno. Non sentirti colpevole, e avrai la freschezza delle gocce di rugiada al primo sole del mattino, avrai la bellezza dei petali del fiore di loto nel lago, avrai lo splendore delle stelle nella notte.
Quando il senso di colpa svanisce, avrai una vita completamente diversa, radiosa e colma di luce.
I piedi inizieranno a danzare e il cuore canterà mille canzoni.

Sii cosciente! Qualunque cosa fai, falla coscientemente. E insisto: qualunque cosa fai! Non vi dico che dovete fare certe cose e non altre, no.
Basta che tu sia consapevole di tutto quello che fai e, un po' alla volta, ogni tua azione ti renderà sempre più asciutto.
Imparerai ad essere distaccato, perchè il distacco è una conseguenza della consapevolezza.

Se sei capace di essere, è l’unico modo di crescere.
Se sei nel presente, sei sul cammino della crescita.

Tu non devi seguire nessuno.
Certo, devi comprendere, ascoltare, imparare, restare aperto, ma segui solo la tua spontaneità.
Segui il tuo essere.
E aiuta la gente a essere se stessa.
Nello stesso modo in cui, nel mio giardino, io aiuto le mie rose a essere rose, e i fiori di loto a essere fiori di loto.
Io non cerco di far diventare la rosa un fiore di loto, il mondo è ricco perché c'è varietà.
Sarebbe orribile se crescessero solo rose...esistono migliaia di fiori, e il mondo e' meraviglioso.
Allo stesso modo, ogni persona deve essere autenticamente se stessa, totalmente e unicamente se stessa.

Un uomo di pace non è un pacifista, un uomo di pace è semplicemente un lago di silenzio.

Un aspetto essenziale della meditazione è quello di guardare il lato buono delle cose, il lato buono delle persone, il lato buono degli avvenimenti, in questo modo sei circondato da tutto ciò che è buono.
La tua crescita, circondato da tutte queste belle cose, è più facile.

Un amore elevato richiede il tuo essere vulnerabile.
Devi abbandonare la tua corazza, e questo è doloroso, devi smetterla di essere costantemente sulla difensiva, devi disfarti della tua mente calcolatrice, devi rischiare, devi vivere pericolosamente.
L'altro può ferirti: per questo si ha paura di essere vulnerabili.
L'altro può respingerti: per questo hai paura di innamorarti.
Vedrai la tua immagine riflessa nell'altro, e potrebbe essere qualcosa di orrendo.
Ma evitando le esperienze che la vita ti offre non crescerai mai.
Devi accettare la sfida.

Viene un momento nella vita in cui ti trovi di fronte un deserto, quando tutta la conoscenza si rivela futile, il passato è irrilevante, tutte le abitudini, i modi abituali di pensare e di comportarsi, semplicemente non hanno più un senso.
Quel momento di crisi, quel momento in cui si ha di fronte un deserto, è importantissimo.
Se riesci a essere coraggioso a sufficienza per rischiare, verrai trasformato.

Vivi momento per momento, muori al passato, non proiettare alcun futuro... godi il silenzio, la gioia,la bellezza di questo momento.


Nessuna società vuole che diventi saggio
Seguici su il Qui e Orawww.ilquieora.blogspot.com
Posted by il Qui e Ora on Lunedì 12 gennaio 2015

ti potrebbe anche interessare:
Aforismi: Osho Rajneesh Citazioni Famose
Ti senti ansioso? Quando ti senti ansioso, angosciato, cosa puoi fare? Osho
Osho, il pensiero positivo: la filosofia dell’ipocrisia

Il Gioco delle Emozioni
Liberarsi da rabbia, paura e gelosia
Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere
Innamorarsi dell'Amore Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere
Buddha
La vita e gli insegnamenti
Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere

Nessun commento:

Posta un commento