Aforismi: Paulo Coelho Citazioni Famose

Citazioni Famose "Paulo Coelho" - Aforismi

Apprezza ciò che sei perché tu sei amore, quell'amore che cerchi in ogni cosa e in ogni dove.
Accogli ciò che tu sei perché tu sei ciò che cerchi di essere, ciò che tu vuoi essere, tu sei la vita che crea la tua vita.
Accetta te stesso, amore del tuo amore, perché tu sei ciò che hai tanto bisogno di essere.
Sorridi all'amore che tue mani perché tu sei quell'amore che cerchi in ogni luogo, pace dei tuoi sensi.

A questo mondo nulla accade per caso.

Ascolta il tuo cuore. Esso conosce tutte le cose.

Aspettare è doloroso.
Dimenticare è doloroso.
Ma non sapere quale decisione prendere è la peggiore delle sofferenze.

A volte è quello che non dici che conta.

Certe persone vivono in lotta con altre, con se stesse, con la vita.
Allora si inventano opere teatrali immaginarie e adattano il copione alle proprie frustrazioni.

Chi ama riesce a vincere il mondo, non ha paura di perdere nulla.
Il vero amore è un atto di totale abbandono.

Ciò che chiamiamo “vita” è un treno con tanti vagoni.
A volte ci troviamo in uno, a volte in un altro.
In alcune occasioni passiamo dall’uno all’altro: accade quando sogniamo o quando ci lasciamo trasportare dallo straordinario.

Cogli ogni opportunità che la vita ti dà, perché, se te la lasci sfuggire, ci vorrà molto tempo prima che si ripresenti.

È facile capire come nel mondo esista sempre qualcuno che attende sempre qualcun altro, che ci si trovi in un deserto o in una grande città.
E quando questi due esseri s'incontrano e i loro sguardi s'incrociano tutto il passato e tutto il futuro non hanno più alcuna importanza.
Esistono solo quel momento e quella straordinaria certezza che tutte le cose, sotto il sole, sono state scritte dalla stessa mano, la mano che risveglia l'Amore e che ha creato un'anima gemella per chiunque lavori, si riposi e cerchi i proprio tesori sotto il sole, perché se tutto ciò non esistesse non avrebbero più alcun senso i sogni dell'umanità.

È proprio la possibilità di realizzare un sogno che rende la vita interessante.

E quando tutti i giorni diventano uguali è perché non ci si accorge più delle cose belle che accadono nella vita ogniqualvolta il sole attraversa il cielo.

Esiste una sola Essenza della Creazione, e si chiama Amore.
L'Amore è la Forza che ci permette di ricongiungerci,
per condensare l'Esperienza sparsa in molte Vite e in molti luoghi del Mondo.

Gli incontri più importanti sono gia combinati dalle anime prima ancora che i corpi si vedano.
Generalmente essi avvengono quando arriviamo ad un limite.
Quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli uomini sono artefici del proprio destino: possono commettere sempre gli stessi errori, possono fuggire costantemente da ciò che desiderano, e che magari la vita gli offre in modo generoso; oppure possono abbandonarsi al destino e lottare per i propri sogni accettando il fatto che si presentano sempre nel momento giusto.

Il cammino della saggezza consiste nel non aver paura di commettere errori.

Il guerriero della Luce a volte lotta con chi ama.
Ha imparato che il silenzio esprime l'equilibrio assoluto del corpo dello spirito e dell'anima.
Il Guerriero non tenta di sembrare. Egli è.
Conosce il proprio valore e non lotta mai con chi non merita l'onore del combattimento.
Poiché crede nei miracoli essi avvengono.
I Guerrieri della Luce hanno sempre un bagliore nello sguardo.
Essi nel mondo fanno parte della vita di altri uomini, e hanno iniziato il loro viaggio senza bisaccia ne sandali.
In molte occasioni sono codardi.
Non sempre agiscono correttamente.
Soffrono per cose inutili.
Assumono atteggiamenti meschini e a volte si ritengono incapaci di crescere.
Sovente si credono indegni di ogni benedizione o miracolo.
Non sempre sono sicuri di ciò che stanno facendo.
Molte volte trascorrono la notte in bianco pensando che la loro vita non abbia alcun significato.
Per questo sono Guerrieri della Luce, perché sbagliano, perché si interrogano, perché cercano una ragione e sicuramente la troveranno.
Il Guerriero della Luce medita.
Si siede in un angolo tranquillo della sua tenda e si abbandona alla Luce divina.
Nel farlo cerca di non pensare a niente, si distacca dalla ricerca del piacere, dalle sfide e dalle rivelazioni, e lascia che i doni e i poteri si manifestino anche se al momento non li avverte.
Questi poteri si stanno impossessando della sua esistenza e influiranno sulla sua vita quotidiana.
Mentre medita il Guerriero non è se stesso, ma una particella dell'anima del mondo.
Sono questi i momenti che gli permettono di comprendere le sue responsabilità e di agire in base ad esse.
Il Guerriero della Luce non ha paura, prosegue dritto e spedito la sua missione, verso la sua fonte originaria. La Luce.

Io mi sono sentita ferita quando ho perso gli uomini dei quali mi ero innamorata.
Oggi sono convinta che non si perde nessuno, visto che non si possiede nessuno.
Questa è l’autentica esperienza della libertà: avere la cosa più importante del mondo, senza possederla.

L'amore è una forza selvaggia.
Quando tentiamo di controllarlo, ci distrugge.
Quando tentiamo di imprigionarlo, ci rende schiavi.
Quando tentiamo di capirlo, ci lascia smarriti e confusi.

L'amore non sta nell'altro, ma dentro noi stessi.
Siamo noi che lo risvegliamo.
Ma perché ciò accada, abbiamo bisogno dell'altro.

LE COSE CHE HO IMPARATO DALLA VITA
Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:
Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.
E per questo, bisognerà che tu la perdoni.
Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.
Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.
Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.
Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti, o essi controlleranno te.
Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze.
Che la pazienza richiede molta pratica.
Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.
Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai, è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.
Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto te stesso.
Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze: sarebbe una tragedia se lo credesse.
Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno.
Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.
Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma, aspettando che tu lo ripari.
Forse Dio vuole che incontriamo un po’ di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.
Quando la porta della felicità si chiude, un’altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.
La miglior specie d’amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminarci insieme, senza dire una parola, e quando vai via senti che è come se fosse stata la miglior conversazione mai avuta.
E’ vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi.
Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un’ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.
Non cercare le apparenze, possono ingannare.
Non cercare la salute, anche quella può affievolirsi.
Cerca qualcuno che ti faccia sorridere perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornataccia.
Trova quello che fa sorridere il tuo cuore.
Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!
Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.
Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.
Mettiti sempre nei panni degli altri.
Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.
Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e i tuoi dolori.
Quando sei nato, stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano.

Le cose cominciano a incastrarsi alla perfezione quando siamo concentrati su ciò che vogliamo.

Non preoccuparti di dare una spiegazione alle emozioni.
Vivi tutto intensamente e custodisci ciò che provi come un dono di Dio.

Non siamo quello che gli altri desideravano che fossimo. Siamo chi abbiamo deciso di essere.

Non si apprende niente di quanto ti viene raccontato, devi scoprirlo da solo.

Non si deve giudicare un amore futuro in base alla sofferenza passata.

Non so esattamente cosa spinga due persone a legarsi. Forse la sintonia, forse le risate, forse le parole.
Probabilmente,l'incominciare a condividere qualcosa in più, a parlare un po' di se, a scoprire pian piano quel che il cuore cela.
Imparare a volersi bene, ad accettarsi per i difetti, i pregi, per le arrabbiature e le battute.
O forse accade perché doveva accadere.
Perché le anime son destinate a trovarsi, prima o poi.

Nell'amore non esistono regole. Possiamo tentare di seguire i manuali, di controllare il cuore, di avere una strategia di comportamento.
Ma sono tutte cose insignificanti: decide il cuore.
E quanto decide è ciò che conta
Lo abbiamo provato tutti nella vita.
In qualche momento tutti abbiamo esclamato fra le lacrime: "sto soffrendo per una amore per cui non vale la pena".
Soffriamo perché pensiamo di dare più di quanto riceviamo.
Soffriamo perché non riusciamo ad imporre le nostre regole.
Soffriamo inutilmente, perché il seme della nostra crescita sta proprio nell'amore.
Quanto più amiamo, tanto più siamo vicini all'esperienza spirituale.
I veri illuminati erano pieni di gioia, perché chi ama riesce a vincere il mondo, non ha paura di perdere nulla.
Il vero amore è una atto di totale abbandono.

Ogni guerriero della Luce ha avuto paura di affrontare un combattimento.
Ogni guerriero della Luce ha tradito e mentito in passato.
Ogni guerriero della Luce ha imboccato un cammino che non era il suo.
Ogni guerriero della Luce ha sofferto per cose prive di importanza.
Ogni guerriero della Luce ha pensato di non essere un guerriero della Luce.
Ogni guerriero della Luce ha mancato ai suoi doveri spirituali.
Ogni guerriero della Luce ha detto “sì” quando avrebbe voluto dire “no”.
Ogni guerriero della Luce ha ferito qualcuno che amava.
Perciò è un guerriero della Luce: perché ha passato queste esperienze e non ha perduto la speranza di essere migliore.

Ogni essere umano, nel corso della propria esistenza, può adottare due atteggiamenti: costruire o piantare.
I costruttori possono passare anni impegnati nel loro compito, ma presto o tardi concludono quello che stavano facendo.
Allora si fermano, e restano lì, limitati dalle loro stesse pareti.
Quando la costruzione è finita, la vita perde di significato.
Quelli che piantano soffrono con le tempeste e le stagioni, raramente riposano.
Ma, al contrario di un edificio, il giardino non cessa mai di crescere.
Esso richiede l’attenzione del giardiniere, ma, nello stesso tempo, gli permette di vivere come in una grande avventura.

"Perché la gente è triste ?" "È semplice"", dice il vecchio.
"Essi sono i prigionieri della loro storia personale.
Tutti credono che lo scopo principale nella vita è quello di seguire un piano.
Non chiedono mai se questo piano è loro o se è stato creato da un'altra persona.
Si accumulano esperienze, ricordi, cose, idee degli altri, ed è più di quello che può eventualmente far fronte.
Ed è per questo che si dimentica i propri sogni".

Perfino Dio ha il suo inferno: è il suo amore per gli uomini.

Quando desideri una cosa, tutto l'Universo trama affinché tu possa realizzarla.

Quando dobbiamo affrontare una perdita, non serve sforzarsi di recuperare ciò che ormai è svanito: è meglio approfittare del grande spazio vuoto per colmarlo con qualcosa di nuovo.

Quando non ho avuto più niente da perdere, ho ottenuto tutto.
Quando ho cessato di essere chi ero, ho ritrovato me stesso.
Quando ho conosciuto l'umiliazione ma ho continuato a camminare, ho capito che ero libero di scegliere il mio destino.

Quando si ama, non si ha alcun bisogno di capire che cosa accade all'esterno, perché tutto comincia ad accadere dentro di noi.

Quando si vedono sempre le stesse persone alla fine queste cominciano a far parte della nostra vita.
E quando divengono parte della nostra vita, cominciano anche a volerla modificare.
Se non ci comportiamo come loro si aspettano, si irritano.
Sembra che tutti sappiano come dobbiamo vivere la nostra vita.
E non sanno mai come vivere la loro.

Se dovessi darti un consiglio, ti direi: non lasciarti intimidire dalle opinioni altrui.
Poiché solo la mediocrità cerca conferme, affronta i rischi e fa' quello che desideri.

Se riuscirai a mantenerti sempre nel presente, sarai un uomo felice.
La vita sarà una festa, un grande banchetto, perché è sempre e soltanto il momento che stiamo vivendo.

Spesso l’insoddisfazione invincibile è un dono che Dio ci fa per un unico motivo: spronarci a cambiare tutto per andare avanti.

Tutte le battaglie, comprese quelle che perdiamo, servono ad insegnarci qualcosa.

Un abbraccio vuol dire “tu non sei una minaccia.
Non ho paura di starti così vicino.
Posso rilassarmi, sentirmi a casa.
Sono protetto, e qualcuno mi comprende”.
La tradizione dice che quando abbraciamo qualcuno in modo sincero, guadagnamo un giorno di vita.

Un pomeriggio il cuore gli disse che lui era felice.
"Anche se ogni tanto mi lamento," diceva il suo cuore, "lo faccio perché sono il cuore di un uomo e i cuori degli uomini sono così: hanno paura di realizzare i sogni più grandi, perché pensano di non meritarlo, o di non riuscire a raggiungerli.
Noi, i cuori, siamo terrorizzati al solo pensiero di amori che sono finiti per sempre, di momenti che avrebbero potuto essere belli e non lo sono stati, di tesori che avrebbero potuto essere scoperti e sono rimasti per sempre nascosti nella sabbia.
Perché, quando ciò accade, noi ne soffriamo intensamente."
Il mio cuore ha paura di soffrire [...] digli che la paura di soffrire è assai peggiore della stessa sofferenza.
E che nessun cuore ha mai provato sofferenza quando ha inseguito i propri sogni.

Vivere è cambiare, è questa la lezione che ci insegnano le stagioni.

Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l’unico che sorride e ognuno intorno a te piange.

Manuale del Guerriero della Luce - Copertina Oro Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere
L'Alchimista Voto medio su 16 recensioni: Da non perdere
L'alchimista Voto medio su 5 recensioni: Buono

Nessun commento:

Posta un commento