Aforismi: Carlos Castaneda Citazioni Famose

Citazioni Famose "Carlos Castaneda" - Aforismi

Carlos Castaneda - Gli insegnamenti di don Juan
Ogni strada è soltanto una tra un milione di strade possibili. Perciò dovete sempre tenere presente che una via è soltanto una via. Se sentite di non doverla seguire, non siete obbligati a farlo in nessun caso. Ogni via è soltanto una via. Non è un affronto a voi stessi o ad altri abbandonarla, se è questo che vi suggerisce il cuore. Ma la decisione di continuare per quella strada, o di lasciarla non deve essere provocata dalla paura o dall’ambizione. Vi avverto: osservate ogni strada attentamente e con calma. Provate a percorrerla tutte le volte che lo ritenete necessario. Poi rivolgete una domanda a voi stessi, e soltanto a voi stessi. Questa strada ha un cuore? Tutte le strade sono eguali. Non conducono in nessun posto. Ci sono vie che passano attraverso la boscaglia, o sotto la boscaglia. Questa strada ha un cuore? E’ l’unico interrogativo che conta. Se ce l’ha è una buona strada. Se non ce l’ha, è da scartare...

Aprire gli occhi su qualcosa è sempre una faccenda molto personale.

C'è un'apertura tra i due mondi: il mondo degli stregoni e quello degli uomini viventi. C'è un luogo dove i due mondi si incontrano: l'apertura è lì. Si apre e si chiude come una porta al vento.

I paurosi tirano per i piedi chi è intento a volare, per riportarlo a terra. Nella meschinità si sentono meglio se tutti strisciano, li umilia che qualcuno possa contemplare da un piano a loro inaccessibile.

La Morte è la nostra costante compagna. Sta sempre alla nostra sinistra, non più lontana della lunghezza di un braccio, ed è l'unico consigliere saggio di un guerriero. Ogni qualvolta sente che tutto va male, e che sta per essere annientato, il guerriero può rivolgersi alla Morte e chiederle se è davvero così. La Morte gli risponderà che si sbaglia, e che al di fuori del suo tocco nulla ha importanza. Gli dirà: "Non ti ho ancora toccato.

La morte è sempre sopra la tua spalla sinistra.

La paura è il primo nemico naturale che l'uomo deve superare lungo la strada verso la conoscenza.

La presunzione è la nostra più grande nemica. Pensaci - ciò che ci indebolisce è il sentirci offesi dalle azioni o dalle malefatte dei nostri simili. Essere presuntuosi significa spendere gran parte della propria vita offesi da qualcosa o qualcuno.

Lo scopo della vita è di imparare.

Non esistono due mondi separati, due realtà diverse, un mondo normale e uno paranormale... esiste un mondo unico, che si può '"guardare" o "vedere.

Per me c'è solo il viaggio su strade che hanno un cuore, qualsiasi strada abbia un cuore. Là io viaggio, e l'unica sfida che valga è attraversarla in tutta la sua lunghezza. Là io viaggio guardando, guardando, senza fiato.

Tutti noi, che si sia oppure no guerrieri, abbiamo un centimetro cubo di opportunità che spunta fuori ogni tanto. La differenza tra la persona media e il guerriero è la consapevolezza di questo, ed uno dei compiti è quello di stare all'erta, attendendo deliberatamente, in modo che quando il centimetro cubo spunta fuori il guerriero abbia la velocità e la bravura necessarie per raccoglierlo.

Vola con l'aquila e sarai libero, perdi la tua forma umana... allora potrai dire di aver volato veramente...!

( Il cammino del guerriero nelle parole di Castaneda )

Lo spirito di un guerriero non tende all'indulgenza o alla lamentela, non tende alla vittoria né alla sconfitta. Tende unicamente alla lotta, e ogni lotta è la sua ultima battaglia sulla terra. Ecco perché i risultati sono di scarsa importanza per lui.

Non c'è alcun vuoto nella vita di un guerriero. Tutto è pieno fino all'orlo. Tutto è pieno fino all'orlo, e tutto è uguale.

Quando un uomo intraprende la via del guerriero diventa gradatamente consapevole di essersi lasciato per sempre alle spalle la vita ordinaria. Ciò significa che la realtà ordinaria non può più proteggerlo e che per sopravvivere dovrà adottare un nuovo modo di vita.

Un uomo comune è troppo preoccupato di farsi piacere gli altri o di piacere a sua volta. A un guerriero piace qualunque cosa, qualunque cosa o persona che decida di farsi piacere, e questo è tutto.

Un guerriero deve sapere prima di tutto che le sue azioni sono inutili e nonostante ciò deve procedere come se lo ignorasse. Questa è la follia controllata.

Un guerriero non ha bisogno di una storia personale. Un giorno scopre che non è più necessaria, e la abbandona.

Un guerriero non ha nè onore nè dignità, non ha famiglia nè nome nè patria, ma solo vita da vivere, e per questo il suo legame con gli altri uomini è la sua follia controllata.

Un guerriero, poiché nulla è più importante di tutto il resto, decide le sue azioni, e le compie come se per lui avessero importanza. La follia controllata lo spinge a dire che ciò che fa importa, e ad agire come se così fosse, pur sapendo che così non è. Per questo, dopo aver agito, si ritira in pace, e che le sue azioni siano buone o cattive, più o meno efficaci, non è cosa che lo riguardi.

Un guerriero può scegliere di restare completamente impassibile e non agire mai, e di comportarsi come se tale impassibilità sia davvero importante per lui; anche in questo caso sarebbe del tutto fedele a se stesso, perché anche questa sarebbe la sua follia controllata.

Un guerriero sceglie una strada, qualunque strada, con il cuore, e la segue; e poi si rallegra e ride. Sa, perché vede che la sua vita finirà anche troppo presto. Vede che non c' è nulla che sia più importante di tutto il resto.

Un guerriero sa che sta aspettando e che cosa sta aspettando, e pur aspettando non vuole nulla, così che ogni piccola cosa che ottiene è più di quanto gli serva.

Un guerriero si assume la responsabilità delle proprie azioni, anche delle più banali.

Un guerriero vive agendo, non pensando di agire, e neppure pensando a quello che penserà quando avrà finito di agire.

( Il pensiero di Don Juan Matus attraverso l'opera di Carlos Castaneda..)

...la libertà non può essere un investimento. La libertà è un'avventura senza fine, in cui rischiamo la nostra vita e molto più per pochi istanti di qualcosa al di là delle parole, al di là dei pensieri o dei sentimenti.
Don Juan Matus, L'Arte di Sognare

Adesso so che gli esseri umani sono creature di consapevolezza, coinvolte in un viaggio evolutivo di consapevolezza, esseri sconosciuti a sé stessi, pieni fino all'orlo di risorse incredibili che non vengono mai usate.
Tensegrità

Cercare la perfezione dello spirito del guerriero è l'unico compito degno della nostra transitorietà, e della nostra natura umana.
La Ruota del Tempo

Ciò che abbiamo bisogno di fare per permettere alla magia di sostenerci è cacciare i dubbi dalla mente. Una volta che i dubbi sono stati cacciati, ogni cosa è possibile.
La Ruota del Tempo

Disse che tutto quello che facevo doveva essere un atto di stregoneria. Un atto libero da invadenti aspettative, paura di fallire, speranza di successo. Libero dal culto di me; tutto quello che facevo doveva essere estemporaneo, un lavoro di magia dove liberamente mi aprivo all'impulso dell'infinito.
Il Lato Attivo dell'Infinito

Essere impeccabile significa mettere la tua vita nella direzione di sostenere le tue decisioni, e poi fare molto più del proprio meglio per realizzare queste decisioni.
Don Juan Matus, L'Arte di Sognare

Gli stregoni intendono la disciplina come la capacità di fronteggiare con serenità circostanze non incluse nelle nostre aspettative. Per loro, la disciplina è un'arte: l'arte di fronteggiare l'infinito senza tirarsi indietro, non perché siamo forti e duri, ma perché sono pieni di rispettoso timore.
Don Juan Matus, Il Lato Attivo dell'Infinito

I guerrieri-viaggiatori non lasciano alcun debito insoluto.
Il Lato Attivo dell'Infinito

L'arte degli stregoni in realtà non è quella di scegliere, ma di essere abbastanza acuti per accettare.
Don Juan Matus, Tensegrità

L'arte di un guerriero consiste nel bilanciare il terrore di essere un uomo con la meraviglia di essere un uomo.
La Ruota del Tempo

Non ho paura di nulla, così vedrò me stesso.
La Ruota del Tempo

Il grandioso compito della stregoneria è di portare avanti l'idea che, per evolversi, l'uomo deve prima liberare la sua consapevolezza dai suoi legami con l'ordine sociale. Una volta che la consapevolezza è libera, l'intento la ridirigerà in un nuovo sentiero evolutivo.
Don Juan Matus, L'Arte di Sognare

Il mondo è insondabile. E così siamo anche noi, e così è ogni essere che esiste in questo mondo.
La Ruota del Tempo

Quasi mai realizziamo che possiamo tagliare via qualunque cosa dalla nostra vita, in qualunque momento, in un istante.
La Ruota del Tempo

Scegliamo una sola volta. Scegliamo o di essere guerrieri oppure di essere uomini comuni. Una seconda scelta non esiste. Non su questa terra.
La Ruota del Tempo

Se siamo in qualunque modo vincenti, non abbiamo nessuno a sussurrarci all'orecchio che le nostre vittorie sono fuggevoli. Gli stregoni, tuttavia, hanno un vantaggio; come esseri che stanno andando a morire, hanno qualcuno che gli sussurra all'orecchio che tutto quanto è effimero. Chi sussurra è la morte, l'infallibile consigliere, l'unico che non ti dirà mai una bugia.
Don Juan Matus, Il Lato Attivo dell'Infinito

Un guerriero deve focalizzare la sua attenzione sul legame tra sé e la sua morte. Senza rimorsi o tristezza o preoccupazione, deve focalizzare la sua attenzione sul fatto che non ha tempo e lasciare che i suoi atti fluiscano di conseguenza. Deve lasciare che ognuno dei suoi atti sia la sua ultima battaglia sulla terra. Solo in queste condizioni i suoi atti avranno il giusto potere. Altrimenti saranno, per il tempo che vivrà, gli atti di un folle.
La Ruota del Tempo

Un guerriero è silenzioso nella sua battaglia, distaccato perché non ha nulla da perdere, pratico ed efficace, perché ha tutto da guadagnare.
La Ruota del Tempo

Un guerriero sa che non può cambiare, e tuttavia si assume il compito di provare a cambiare, nonostante tutto. Un guerriero non è mai deluso quando fallisce nel tentativo di cambiare. Questo è l'unico vantaggio che un guerriero ha rispetto all'uomo comune.
La Ruota del Tempo

Per essere uno stregone un uomo deve essere appassionato. Un uomo appassionato ha passioni terrene e cose a lui care e, se non altro, semplicemente il sentiero dove cammina.
Don Juan Matus, Viaggio a Ixtlan

Il Potere del Silenzio Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere
Gli Insegnamenti di Don Juan Voto medio su 28 recensioni: Da non perdere
La Ruota del Tempo
Nuova Edizione Economica
Voto medio su 6 recensioni: Buono
Una Realtà Separata
Liberare la mente per scoprire se stessi - Nuove conversazioni con don Juan
Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere

Nessun commento:

Posta un commento